• English
  • Italiano
Ferri, M. (2006). Come si forma l'opinione pubblica. Il contributo sociologico di Walter Lippmann. Milano: FrancoAngeli

Per quanto la biografia e la formazione giovanile di Walter Lippmann (New York, 1889-1974), giornalista e saggista, non consentano di definirlo un sociologo nel senso canonico del termine, a distanza di ottant'anni le sue analisi sono un punto di riferimento ancora presente in molte teorie sugli effetti dei media, e possono essere di vasto interesse anche in altri ambiti della sociologia e politologia.
Dallo studio della sua opera emerge un concetto di opinione pubblica in tutto diverso da quello presentato nei recenti studi di comunicazione di massa, non tanto per le sue caratteristiche intrinseche, ma per il ruolo sociale che essa assume nelle moderne democrazie e nei paesi a regime totalitario. Qui l'opinione pubblica non è solo il "frutto buono" della democrazia, ma anche il "frutto cattivo" del quale l'individuo e la società a volte non possono fare a meno. Gli argomenti trattati da Mascia Ferri si prestano dunque ad una lettura poliedrica, su più livelli, apprezzabile da parte sia degli studenti sia dei lettori non addetti ai lavori ma desiderosi di acquisire strumenti critici adeguati alla complessità del presente.

Indice del volume

Prefazione, di Alberto Izzo
Biografia di un giornalista intellettuale
Nota sulle edizioni in italiano
Introduzione

Cap.1 - Vastità e semplificazione della realtà
1. Vastità; 2. Sfasamento culturale; 3. Pseudo-ambiente; 4. Per una costruzione democratica; 5. Reale o realtà; 6. Stereotipi versus conoscenza; 7. Sistema del bene e del male

Cap.2 - Distorsione del reale
1. Stimoli e reazioni allo pseudo-ambiente; 2. Ruolo delle fonti d’informazione; 3. Ruolo dei media; 4. Selezione degli eventi; 5. Confine tra fatti e idee; 6. Teoria delle classi e ideologia

Cap.3 - Rapporti con la sociologia della conoscenza
1. Ricerca di una definizione; 2. Una spiegazione pragmatica; 3. Ricostruzione storica di Habermas; 4. Scoperta dell’uomo egocentrico; 5. Superamento del contratto sociale; 6. Democrazia e psicologia delle folle; 7. Umanesimo e ricerca di una moralità pubblica; 8. Rapporti con la concezione materialistica della storia

Cap.4 - Formazione dell'opinione pubblica
1. Strategie mediatiche; 2. Strumenti e linguaggi dell’opinione pubblica; 3. Sondaggi e costruzione della rappresentanza
4. Propaganda e manipolazione; 5. Rappresentazione del sociale attraverso i codici; 6. Condizionamento del pensiero e mutamenti di opinione

Cap.5 - Con opinione e senza storia
1. Conoscenza e opinione; 2. Conoscenza oltre le censure; 3. Verità relativa; 4. Sovversione e conoscenza; 5. Masse e conoscenza; 6. Democrazia e opinione pubblica; 7. La filosofia pubblica; 8. Ruolo dell’educazione e degli intellettuali

Cap. 6 - Opinione pubblica versus società civile
1. Crollo delle ideologie e controllo delle opinioni; 2. Dal fantasma pubblico alla società civile; 3. Una critica autorevole: John Dewey; 4. Pubblicazione dell’opinione pubblica; 5. Conoscenza e libertà; 6. Opinione pubblica e globalizzazione; 7. L’intellettuale della globalizzazione

Authors

Ferri, Mascia

Ph.D. History and Sociology, University of Pisa, she specializes in analysis of public opinion. Her research and teaching interests are in policymaking, mass media and applications of statistical methods. She is university lecturer and consultant of institutes for social research and polling.

Attached content

Upcoming events

2018-03-19

International conference on Policies for Happiness and Health

Mon, 2018-03-19 - Wed, 2018-03-21

2018-05-28

The Economics of Informality Conference 2018

Mon, 2018-05-28 - Tue, 2018-05-29

2018-09-12

Social capital, public participation and democracy

Wed, 2018-09-12 - Fri, 2018-09-14

2018-11-15

Networks and Innovation

Thu, 2018-11-15 - Sat, 2018-11-17