• English
  • Italiano
Il Piano dei servizi nelle province italiane

Questa sezione contiene i collegamenti ai siti web istituzionali delle province, e a tutte le informazioni disponibili online sui piani di zona e sugli altri strumenti di programmazione delle politiche sociali approvati dagli enti locali sul territorio provinciale. Le province sono in ordine alfabetico. Per una classificazione su base territoriale dei piani di zona approvati finora, si veda la sezione dedicata alle regioni.

La sezione costituisce uno strumento di supporto per una ricerca empirica sull'uso del piano dei servizi come strumento per le politiche sociali e di sviluppo degli enti locali, effettuata nell'ambito del Programma di ricerca "Un Piano dei servizi per il governo della città".

 

• Agrigento
Sul sito della Provincia non sono disponibili informazioni sull'elaborazione del piano dei servizi e del piano di zona. Nell'ambito del territorio provinciale sono stati approvati i seguenti piani di zona:
Piano di Zona 2003-2005 del Distretto Socio-sanitario D1, comprendente i Comuni di Agrigento, Aragona, Comitini, Favara, Joppolo Giancaxio, Porto Empedocle, Raffadali, Realmonte, S.Angelo Muxaro, S.Elisabetta, Siculiana.

• Alessandria
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Ancona
Sul sito della Provincia non sono disponibili informazioni sull'elaborazione del piano dei servizi e del piano di zona. Nell'ambito del territorio provinciale sono stati approvati i seguenti piani di zona:
Piano Sociale 2003 dell'Ambito Territoriale Sociale di Ancona, relativo al territorio del Comune di Ancona.
Piano di zona 2003 dell'Ambito Territoriale Sociale 9, comprendente il Comune di Jesi e altri 20 Comuni.
Piano di zona 2003 dell'Ambito Territoriale Sociale 10, comprendente i comuni di Fabriano, Cerreto d'Esi, Genga, Sassoferrato, Serra San Quirico).
Piano di zona 2003 dell'Ambito Territoriale Sociale 13, comprendente i comuni di Osimo, Camerano, Castelfidardo, Loreto, Numana, Offagna e Sirolo).

• Arezzo
La Provincia ha varato nel 2003 il Piano provinciale dei servizi di sviluppo agricolo e rurale, nell'ambito del Piano locale di sviluppo rurale della Provincia di Arezzo, della Comunità Montana del Casentino e della Valtiberina Toscana. Nell'ambito del territorio provinciale sono stati approvati i seguenti Piani di Zona:
Piano Sociale di Zona della Zona Valdichiana Aretina, comprendente i Comuni di Castiglion Fiorentino, Cortona, Foiano della Chiana, Lucignano e Marciano della Chiana.
Piano sociale 2002 della Zona socio-sanitaria aretina, comprendente i Comuni di Arezzo, Capolona, Castiglion Fibocchi, Civitella, Monte S. Savino e Subbiano.

• Ascoli Piceno
Sul sito della Provincia non sono disponibili informazioni sull'elaborazione del piano dei servizi e del piano di zona. Nell'ambito del territorio provinciale, sono stati approvati i seguenti piani di zona:
Piano sociale di Zona dell'Ambito Territoriale Sociale 22, che comprende i Comuni di Ascoli Piceno, Acquasanta, Arquata, Folignano, Maltignano, Roccafluvione, Montegallo, Palmiano, Venarotta.

• Asti
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Avellino
Sul sito della Provincia non sono disponibili informazioni sull'elaborazione del piano dei servizi e del piano di zona.
Nell'ambito del territorio provinciale sono stati approvati i seguenti piani di zona:
Piano sociale di zona 2004 dell'Ambito sociale A1, comprendente 29 comuni dei quali Ariano Irpino è il capofila.
Piano dei servizi socio-assistenziali 2004 del Comune di Bonito. Il Piano è coordinato con il Piano di zona sociale dell'Ambito Territoriale A1 (sul quale non sono disponibili informazioni in rete), ma presenta molte peculiarità relative al territorio del Comune di Bonito, che ha avviato autonomamente attività di programmazione delle politiche sociali prima dell'approvazione della legge 328/2000.
Piano di Zona Sociale dell'Ambito Territoriale A3, comprendente i Comuni di Avellino, Capriglia Irpina, Contrada, Forino, Montefredane, Prata P.U., Pratola Serra.
• Il Piano Sociale di Zona dell'Ambito Territoriale A4 (comprendente 15 Comuni, tra i quali Monteforte Irpino è il capofila) è in fase di elaborazione.
• Il Piano di zona 2003 dell'Ambito sociale A6, comprendente 29 comuni (Atripalda capofila) è in fase di elaborazione.

• Bari
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Belluno
Sul sito della Provincia non sono disponibili informazioni sull'elaborazione del piano dei servizi e del piano di zona. Nell'ambito del territorio provinciale sono stati approvati i seguenti piani di zona:
Piano di Zona dei servizi alla Persona 2003-2005, relativo al territorio dell'Azienda ULSS 1 di Belluno, ripartito nei tre Distretti di Cadore (comprendente 20 comuni), Agordo (16 comuni) e Belluno (15 comuni). Clicca qui per il testo integrale in formato Pdf.

• Benevento
Nell'ambito del territorio provinciale sono stati approvati i seguenti piani di zona:
• Il Piano sociale di zona dell'Ambito sociale B1 (comprendente i comuni di Benevento, Apollosa, Calvi, Ceppaloni, Pago Veiano, Pesco Sannita, Pietrelcina, S.Angelo a Cupolo, S.Leucio del Sannio, S.Martino Sannita, San Nazzaro, S.Nicola Manfredi, San Giorgio del Sannio) è in fase di elaborazione.

• Bergamo
La Provincia di Bergamo ha recentemente costitituito un Tavolo tecnico
per l'attuazione della Legge 328/2000, con funzioni di progettazione di un piano provinciale dei servizi e di coordinamento rispetto alla regione Lombardia e ai comuni del territorio provinciale.

• Biella
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Bologna
La Provincia di Bologna è stata uno dei primi enti locali a sperimentare, nel 2002, i Piani di zona come strumento di pianificazione della gestione dei servizi. Il Sito del Piano di zona della Provincia di Bologna costituisce al momento una delle più aggiornate fonti di informazione online sulle esperienze concrete di attuazione della Legge 328/2000 da parte degli enti locali. Nel 2002 sono stati approvati sul territorio provinciale i seguenti piani di zona sperimentali:
Piano di zona 2002-2003 del Distretto sociosanitario di Bologna, comprendente il territorio del Comune di Bologna.
Accordo di programma 2004 del Distretto di Bologna.
Piano di zona 2002-2003 del Distretto sociosanitario di Casalecchio di Reno, comprendente i comuni di Anzola, Bazzano, Calderara di Reno, Casalecchio di Reno, Castello di Serravalle, Crespellano, Monteveglio, Monte San Pietro, Savigno, Sasso Marconi, Zola Predosa (Sasso Marconi capofila). • Accordo di programma 2004 del Distretto di Casalecchio di Reno.
Piano di zona 2002-2003 del Distretto sociosanitario di Imola, comprendente i comuni di Borgo Tossignano, Casalfiumanese, Castel del Rio, Castel Guelfo, Castel San Pietro Terme, Dozza, Fontanelice, Imola, Medicina, Mordano (Imola capofila).
Accordo di programma 2004 del Distretto di Imola.
Piano di zona 2002-2003 del Distretto sociosanitario di Pianura Est, comprendente i comuni di Argelato, Baricella, Bentivoglio, Budrio, Castello d´Argile, Castel Maggiore, Castenaso, Galliera, Granarolo, Malalbergo, Minerbio, Molinella, Pieve di Cento, San Giorgio di Piano, San Pietro in Casale (Malalbergo capofila).
Accordo di programma 2004 del Distretto di Pianura Est.
Piano di zona 2002-2003 del Distreto sociosanitario di Pianura Ovest comprendente i comuni di Crevalcore, Sala Bolognese, San Giovanni in Persiceto, Sant´Agata Bolognese, (San Giovanni in Persiceto capofila).
Accordo di programma 2004 del Distretto di Pianura Ovest.
Piano di zona 2002-2003 del Distretto sociosanitario di Porretta Terme comprendente i comuni di Camugnano, Castel d´Aiano, Castel di Casio, Castiglione de´ Pepoli, Gaggio Montano, Granaglione, Grizzana Morandi, Lizzano in Belvedere, Marzabotto, Monzuno, Porretta Terme, San Benedetto Val di Sambro, Vergato (Porretta Terme capofila).
Accordo di programma 2004 del Distretto di Porretta Terme.
Piano di zona 2002-2003 del Distretto sociosanitario di San Lazzaro di Savena comprendente i comuni di Loiano, Monghidoro, Monterenzio, Ozzano, San Lazzaro di Savena, Pianoro (San Lazzaro di Savena capofila).

• Brescia
Al momento non risulta approvato alcun Piano dei servizi. Informazioni utili sui servizi sociali sono disponibili nell'area tematica del sito istituzionale della Provincia di Brescia.

• Brindisi
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Cagliari
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Caltanissetta
Sul sito della Provincia non sono disponibili informazioni sull'elaborazione del piano dei servizi e del piano di zona. Nell'ambito del territorio provinciale sono stati approvati i seguenti piani di zona:
Piano Sociale di Zona 2003 del Distretto D8 di Caltanissetta comprendente i comuni di Caltanissetta, Delia, Resuttano, Riesi, Santa Caterina Villarmosa e Sommatino. Clicca qui per scaricare il testo integrale in formato Doc.

• Campobasso
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Caserta
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Catania
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Chieti
La Provincia di Chieti ha approvato il Piano Sociale Provinciale per il periodo 2002/2004.
Nell'ambito del territorio provinciale sono stati approvati i seguenti piani di zona:
Piano di zona dei servizi sociali 2003-2005 dell'Ambito sociale 20 Aventino, comprendente 20 comuni.
Piano di zona dei servizi sociali 2003-2005 dell'Ambito sociale 21 Sangro, comprendente 21 comuni.
Piano di zona dei servizi sociali 2003-2005 dell'Ambito sociale 22 Lanciano, relativo al territorio del Comune di Lanciano.
Piano di zona dei servizi sociali 2003-2005 dell'Ambito sociale 22 Basso Sangro, comprendente 23 comuni.
Piano di zona dei servizi sociali 2003-2005 dell'Ambito sociale 23 Vastese, relativo al territorio del Comune di Vasto.
Piano di zona dei servizi sociali 2003-2005 dell'Ambito sociale 24 Alto Vastese, comprendente 22 comuni.
Piano di zona dei servizi sociali 2003-2005 dell'Ambito sociale 25 Costa Sud, comprendente i comuni di Cupello, Fresagrandinaria, Lentella e San Salvo.
Piano di zona dei servizi sociali 2003-2005 dell'Ambito sociale 26 Maielletta, comprendente 7 comuni.
Piano di zona dei servizi sociali 2003-2005 dell'Ambito sociale 27 Ortonese, comprendente 10 comuni.
Piano di zona dei servizi sociali 2003-2005 dell'Ambito sociale 28 Foro Alento, comprendente 12 comuni.
Piano di zona dei servizi sociali 2003-2005 dell'Ambito sociale 29 Chieti, relativo al territorio del Comune di Chieti.

• Como
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Cosenza
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Cremona
Sul sito della Provincia non sono disponibili informazioni sull'elaborazione del piano dei servizi e del piano di zona. Informazioni utili sono disponibili sulla sezione dedicata ai Piani di Zona 2002-2004 del sito web della ASL della Provincia di Cremona.
Nell'ambito del territorio provinciale sono stati approvati i seguenti piani di zona:
Piano di Zona del Distretto di Crema, comprendente 11 comuni,
Piano di Zona del Distretto di Cremona, comprendente 47 comuni.
Piano di Zona del Distretto di Casalmaggiore, comprendente 20 comuni.

• Crotone
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Cuneo
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Enna
La Provincia di Enna ha elaborato un Programma di Sviluppo Territoriale
per il periodo 2007-2013, che comprende un Piano per lo sviluppo dell'agricoltura, un Piano per lo sviluppo delle attività produttive, con particolare riferimento per le PMI, un Piano per istruzione, formazione e mercato del lavoro, e un piano per le politiche socio-sanitarie.
Informazioni utili sono disponibili sul sito di Enna Sviluppo, agenzia di sviluppo locale.

• Ferrara
Nell'ambito del territorio provinciale sono stati approvati i seguenti piani di zona:
Accordo di programma 2004 della Zona sociale di Cento, comprendente i comuni di Bondeno, Cento, Mirabello, Poggio Renatico, Sant´Agostino, Vigarano Mainarda.
Accordo di programma 2004 della Zona sociale di Ferrara e Copparo (Distretto Centro Nord), comprendente i comuni di Berra, Copparo, Ferrara, Formignana, Jolanda di Savoia, Masi Torello, Ro, Tresigallo, Voghiera.
Accordo di programma 2004 della Zona sociale di Codigoro e Portomaggiore (Distretto Sud Est), comprendente i comuni di Argenta, Codigoro, Comacchio, Goro, Lagosanto, Massafiscaglia, Mesola, Migliarino, Migliaro, Ostellato, Portomaggiore.
Ulteriori informazioni sono disponibili nella pagina web dedicata ai Piani di Zona del sito della Provincia.
Nel 2001 è stato approvato anche il Piano Regionale di Sviluppo Rurale
per il periodo 2000 - 2006. I singoli capitoli possono essere consultati in versione Pdf.

• Firenze
La Provincia di Firenze ha approvato nel 2000 il Programma Provinciale di Sviluppo, che ogni anno viene sottoposto a revisione e aggiornamento. Il Programma affronta i problemi dello sviluppo economico - con particolare attenzione per lo sviluppo rurale e delle PMI - e della fornitura dei servizi pubblici di protezione sociale. Clicca qui per scaricare il testo completo del Programma in versione Pdf.
Sul territorio provinciale sono stati approvati i seguenti piani di zona:
Piano Sociale di Zona 2002 della Comunità Montana del Mugello, comprendente 11 comuni.
Piano educativo di Zona 2002-2004 della Comunità Montana del Mugello.
Informazioni utili sono disponibili nella sezione dedicata ai Piani di Zona del sito web della Comunità Montana del Mugello.

• Foggia
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Forlì-Cesena
Nell'ambito del territorio provinciale sono stati approvati i seguenti piani di zona:
Piano Sociale di Zona della Zona sociale di Forlì comprendente i di comuni Forlì, Bertinoro, Castrocaro Terme e Terra del Sole, Civitella di Romagna, Dovadola, Forlimpopoli, Galeata, Meldola, Portico San Benedetto, Predappio, Premilcuore, Rocca San casciano, Tredozio. I temi regolati dal Piano di Zona sono Famiglia, Disabilità, Anziani, Adulti, Politiche abitative e Pari opportunità.
Accordo di programma 2004 della Zona sociale Cesena-Valle di Savio, comprendente i comuni di Bagno di Romagna, Cesena, Mercato Saraceno, Montiano, Sarsina, Verghereto.
Accordo di programma 2004 della Zona sociale di Rubicone-Costa, comprendente i comuni di Borghi, Cesenatico, Gambettola, Gatteo, Longiano, Roncofreddo, San Mauro Pascoli, Savignano sul Rubicone, Sogliano al Rubicone.

• Frosinone
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Genova
Sul territorio della Provincia di Genova sono stati adottati i seguenti piani di zona:
Piano di zona della Zona 1 Genovese, comprendente i Distretti sociali di Genova VII Ponente, Volti, Prà, Pegli, Comune di Mele, Cogoleto, Arenzano, Masone, Campoligure, Rossiglione, Tiglieto, aventi Cogoleto come comune capofila).
Piano di zona della Zona 2 Genovese, comprendente i Distretti di Genova II Centro-Ovest, Sampierdarena/San Teodoro, Genova VI Medio Ponente, Cornigliano/Sestri Ponente, aventi Genova come comune capofila.
Piano di zona della Zona 3 Genovese, comprendente i Distretti di Genova V Valpocevera Bolzaneto, Genova V Valpocevera Rivarolo, S.Olcese, Casella, Ronco Scrivia, Busalla, Campomorone, aventi Busalla come comune capofila.
Piano di zona della Zona 4 Genovese, comprendente i Distretti di Genova I Centro-Est - Prè/Molo/Maddalena/Portoria, Genova I Centro-Est - Oregina/Lagaccio/Castelletto, Genova VIII Medio Levante, aventi Genova come comune capofila.
Piano di zona della Zona 5 Genovese, comprendente i Distretti di Genova III Basso Valbisagno, Genova IV Valbisagno, Comunità montana Alta Val Trebbia e Bargagli, aventi Bargagli come comune capofila.
Piano di zona della Zona 6 Genovese, comprendente i Distretti di Genova IX Levante, Bogliasco, Recco e Camogli, aventi Recco come comune capofila.

• Gorizia
La Provincia di Gorizia è suddivisa in due Ambiti: Basso Isontino ed Alto Isontino. Il Servizio Sociale dei Comuni dell'Ambito Alto Isontino (composto da 16 Comuni e coordinato dal Comune di Gorizia) prevede di giungere all'elaborazione del Piano di Zona e alla sua approvazione da parte della Conferenza dei Sindaci entro la fine dell'anno, dopo un percorso iniziato nel 2002. Informazioni in proposito saranno pubblicate sul sito del Comune di Gorizia appena possibile.

• Grosseto
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Imperia
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Isernia
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• La Spezia
Sul territorio della provincia sono stati approvati i seguenti piani di zona:
Piano di zona sociale 2002-2004 della Zona 1 Spezzino, comprendente i Comuni di La Spezia, Lerici e Porto Venere. Il piano è stato aggiornato nel 2003.

• L'Aquila
Sul sito della Provincia non sono disponibili informazioni sull'elaborazione del piano dei servizi e del piano di zona. Nel territorio provinciale sono stati approvati, nel febbraio e nel marzo 2003, i Piani di Zona 2003-2005 relativi ai seguenti Ambiti Territoriali Sociali:
Piano di zona 2003-2005 dell'Ambito sociale 9 Alto Aterno, comprendente 13 comuni.
Piano di zona 2003-2005 dell'Ambito sociale 10 L'Aquila, relativo al territorio del Comune de L'Aquila.
Piano di zona 2003-2005 dell'Ambito sociale 11 Montagna Aquilana, relativo al territorio della Comunità Montana Campo Imperatore - Piana di Navelli, comprendente 23 comuni.
Piano di zona 2003-2005 dell'Ambito sociale 12 Marsica 1, comprendente i comuni di Celano, Collelongo, Luco dei Marsi, Ovindoli, Trasacco e Villavallelonga.
Piano di zona 2003-2005 dell'Ambito sociale 12 Marsica 2, comprendente 11 comuni.
Piano di zona 2003-2005 dell'Ambito sociale 17 Valle Peligna, relativo al territorio della Comunità Montana Peligna (formata da 22 comuni).
Piano di zona 2003-2005 dell'Ambito sociale 16 Avezzano, relativo al territorio del Comune di Avezzano.
Piano di zona 2003-2005 dell'Ambito sociale 14 Valle Roveto, comprendente 7 comuni.
Piano di zona 2003-2005 dell'Ambito sociale 15 Valle del Giovenco, comprendente 10 comuni.
Piano di zona 2003-2005 dell'Ambito sociale 18 Sulmona, relativo al territorio del Comune di Sulmona.
Piano sociale 2003-2005 dell'Ambito sociale 19 Sangro Aquilano, comprendente 13 comuni.

• Latina
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Lecce
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Lecco
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Livorno
La Provincia di Livorno ha approvato nel gennaio 2002 il Piano provinciale dei servizi di sviluppo agricolo e rurale, che ha come territorio di riferimento tutti i comuni della Provincia. Gli obiettivi del Piano sono sostenere gli agricoltori nella transizione all’agricoltura multifunzionale, sia sotto il profilo
tecnico che organizzativo-gestionale, favorire azioni collettive nel campo della Sostenibilità ambientale, e rafforzare la capacità del sistema dei servizi di generare innovazione tecnologica. Clicca qui per scaricare il testo integrale del Piano in formato Pdf.

• Lodi
La Provincia di Lodi ha costituito un Consorzio per i servizi alla persona, con il compito di gestire i servizi socio-assistenziali, socio-sanitari e sanitari nel quadro degli atti programmatori previsti dalla Legge 328/00 e dal Piano di Zona. Sul sito della Provincia è disponibile lo Statuto del Consorzio in formato Word.

• Lucca
L'amministrazione provinciale di Lucca ha approvato nel luglio 2001 il Piano Locale di Sviluppo Rurale, che ha come territorio di riferimento i 35 comuni della Provincia. Clicca qui per scaricare il testo integrale del Piano in formato Pdf.

• Macerata
Nell'ambito del territorio provinciale sono stati approvati i seguenti piani di zona:
Piano Sociale di Zona 2003 dell'Ambito Territoriale Sociale 15, comprendente i Comuni di Macerata, Appignano, Corridonia, Mogliano, Montecassiano, Petriolo, Pollenza, Treia e Urbisaglia è disponibile sul sito del Comune di Macerata. Clicca qui per scaricare il testo integrale del Piano Sociale di Zona in versione Pdf.
Piano di Zona 2003 dell'Ambito Territoriale Sociale 14, comprendente i Comuni di Civitanova Marche (capofila), Montecosaro, Montefano, Montelupone, Monte San Giusto, Morrovalle, Porto Recanati, Potenza Picena, Recanati. Clicca qui per scaricare il testo integrale del Piano in formato zip dal sito del Comune di Civitanova Marche.

• Mantova
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Massa
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Matera
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Messina
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Milano
Sul sito della Provincia non sono disponibili informazioni sull'elaborazione del piano dei servizi e del piano di zona. Nell'ambito del territorio provinciale sono stati approvati i seguenti piani di zona:
Piano di zona dei comuni del rhodense per il sistema integrato
di interventi e servizi sociali
, relativo al territorio del Distretto 2 ASL Milano 1, comprendente i comuni di Arese, Cornaredo, Lainate, Pero, Pogliano Milanese, Pregnana Milanese, Rho, Settimo Milanese e Vanzago. Clicca qui per scaricare il testo integrale in formato Zip dal sito del Comune di Rho.
Piano di Zona triennale dei servizi sociali dell'Ambito territoriale di Legnano, comprendente i Comuni di Busto Garolfo, Canegrate, Cerro Maggiore, Dairago, Legnano, Nerviano, Parabiago, Rescaldina, San Giorgio su Legnano, San Vittore Olona e Villa Cortese, e corrispondente all'omonimo Distretto socio-sanitario della AUSL. Clicca qui per scaricare il testo integrale in formato Rtf.

• Modena
Nell'ambito del territorio provinciale sono stati approvati i seguenti piani di zona:
Piano di zona dei servizi sociali 2002-2003 della città di Modena.
Piano di zona dei servizi sociali 2002-2003 del Distretto 1 Carpi comprendente i comuni di Campogalliano, Carpi, Novi, Soliera.
Piano di zona dei servizi sociali 2002-2003 del Distretto 2 Mirandola comprendente i comuni di Camposanto, Cavezzo, Concordia, Finale Emilia, Medolla, Mirandola, San Felice sul Panaro, San Possidonio, San Prospero.
Piano di zona dei servizi sociali 2002-2003 del Distretto 4 Sassuolo comprendente i comuni di Fiorano Modenese, Formigine, Frassinoro, Maranello, Montefiorino, Palagano, Prignano, Sassuolo.
Piano di zona dei servizi sociali 2002-2003 del Distretto 5 Pavullo nel Frignano comprendente i comuni di Fanano, Fiumalbo, Lama Mocogno, Montecreto, Pavullo nel Frignano, Pievepelago, Polinago, Riolunato, Serramazzoni, Sestola.
Piano di zona dei servizi sociali 2002-2003 del Distretto 6 Vignola Castelnuovo Rangone, Castelvetro di Modena, Guiglia, Marano sul Panaro, Montese, Savignano sul Panaro, Spilamberto, Vignola, Zocca.
Piano di zona dei servizi sociali 2002-2003 del Distretto 7 Castelfranco Emilia comprendente i comuni di Bastiglia, Bomporto, Castelfranco Emilia, Nonantola, Ravarino, San Cesario sul Panaro.
Ulteriori informazioni sono contenute nella sezione del sito dedicata a Politiche sociali, associazionismo e sanità. Di particolare interesse è la pubblicazione curata dall'Istituto per la Ricerca Sociale di Milano (IRS) e dalla Provincia di Modena, Una lettura dei Piani di Zona: il sistema di welfare nel territorio provinciale modenese, disponibile in formato Pdf.

• Napoli
Sul sito della Provincia non sono disponibili documenti sull'elaborazione del piano dei servizi e del piano di zona. Per informazioni utili sui Piani di Zona nella Provincia di Napoli, è possibile contattare l'Ufficio tecnico di Piano Sociale Provinciale.
Nell'ambito del territorio provinciale sono stati approvati i seguenti piani di zona:
Piano di zona sociale 2003 della città di Napoli. Altre informazioni utili sono disponibili nella sezione sul piano di zona del sito del comune di Napoli.

• Novara
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Nuoro
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Oristano
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Padova
Sul sito della Provincia non sono disponibili informazioni sull'elaborazione del piano dei servizi e del piano di zona.
Nell'ambito del territorio provinciale sono stati approvati i seguenti piani di zona:
Piano di Zona 2004-2006 del Distretto sociosanitario 16 Padova. Il territorio di riferimento è quello dell'Azienda ULSS 16 di Padova, ripartito in 5 Distretti, che, oltre al Comune di Padova, comprendono anche i comuni di Noventa Padovana e Saonara (Distretto 1), Cadoneghe e Limena (Distretto 2), Albignasego, Casalserugo, Maserà e Ponte S. Nicolò (Distretto 3), Cervarese Santa Croce, Mestrino, Rovolon, Rubano, Saccolongo, Selvazzano Dentro, Teolo e Veggiano (Distretto 4), Abano Terme, Montegrotto Terme e Torreglia (Distretto 5). Clicca qui per scaricare il testo integrale del Piano in formato Pdf.

• Palermo
Sul sito della Provincia non sono disponibili informazioni sull'elaborazione del piano dei servizi e del piano di zona. Nell'ambito del territorio provinciale sono stati approvati i seguenti piani di zona:
Piano di zona 2002-2004 del Distretto Socio-Sanitario D42, formato dai Comuni di Palermo, Monreale, Piana degli Albanesi, Altofonte, Belmonte Mezzagno, Santa Cristina Gela, Villabate, Lampedusa e Linosa, Ustica.
Clicca qui per scaricare il testo integrale in formato Zip.

• Parma
Nell'ambito del territorio provinciale sono stati approvati i seguenti piani di zona:
Piano di zona 2002-2003 del Distretto di Parma, comprendente i territori dei Comuni di Colorno, Mezzani, Parma, Sorbolo, Torrile.
Accordo di programma integrativo 2004 del Distretto di Parma.
Piano di zona 2002-2003 del Distretto di Fidenza, comprendente i comuni di Busseto, Fidenza, Fontanellato, Fontevivo, Noceto, Roccabianca, Salsomaggiore Terme, San Secondo Parmense, Sissa, Soragna, Trecasali
Accordo di programma integrativo 2004 del Distretto di Fidenza.
Piano di zona 2002-2003 del Distretto Sud Est, comprendente i comuni di Calestano, Collecchio, Corniglio, Felino, Langhirano, Lesignano de´ Bagni, Monchio delle Corti, Montechiarugolo, Neviano degli Arduini, Palanzano, Sala Baganza, Tizzano Val Parma, Traversetolo.
Accordo di programma integrativo 2004 del Distretto Sud Est.
Piano di zona 2002-2003 del Distretto Valli Taro e Ceno, comprendente i comuni di Albareto, Bardi, Bedonia, Berceto, Bore, Borgo Val di Taro, Fornovo di Taro, Medesano, Pellegrino Parmense, Solignano, Terenzo, Tornolo, Valmozzola, Varano dè Melegari, Varsi.
Accordo di programma integrativo 2004 del Distretto Valli Taro e Ceno.
Tutti i Piani di Zona e gli Accordi di Programma elaborati finora possono essere consultati nella Sezione sui Piani di zona del sito web della Provincia di Parma oppure nella Sezione sui Piani di zona dell'Osservatorio regionale delle politiche sociali. I documenti sono in versione Zip o Pdf. Ulteriori informazioni utili sono disponibili sul sito dell'Osservatorio Provinciale delle Politiche Sociali.

• Pavia
Sul sito della Provincia non sono disponibili informazioni sull'elaborazione del piano dei servizi e del piano di zona. Il Distretto Socio-sanitario di Pavia, comprendente i Comuni di Pavia, Carbonara al Ticino, Cava Manara, Mezzana Rabattone, San Genesio ed Uniti, San Martino Siccomario, Sommo, Torre d’Isola, Travacò Siccomario, Villanova D’Ardenghi, Zerbolò, Zinasco, ha approvato il Piano di Zona del Distretto di Pavia. Clicca qui per scaricare il testo integrale in formato Doc.

• Perugia
Sul sito della Provincia non sono disponibili informazioni sull'elaborazione del piano dei servizi e del piano di zona. Nell'ambito del territorio provinciale sono stati approvati i seguenti piani di zona:
Piano Sociale di Zona 2000-2002 dell'Ambito Territoriale n.2, comprendente i Comuni di Perugia, Corciano e Torgiano.
Piano Sociale di Zona 2002 dell'Ambito Territoriale Sociale n.3, comprendente i comuni di Assisi, Bastia Umbria, Bettona, Cannara e Valfabbrica.

• Pesaro e Urbino
Sul sito della Provincia non sono disponibili informazioni sull'elaborazione del piano dei servizi e del piano di zona. L'Ambito Territoriale 1, formato dai Comuni di Pesaro, Colbordolo, Gabicce Mare, Gradara, Mombaroccio, Monteciccardo, Montelabbate, S. Angelo in Lizzola e Tavullia, sta elaborando il Piano di Zona Annuale 2004 e il Piano di Zona Triennale 2005-2007. Per favorire la conoscenza e la partecipazione ai Piani di Zona, è stato realizzato il sito web dell'Ambito Sociale di Pesaro. Clicca qui per scaricare le Linee Guida del Piano di Zona in versione Pdf.

• Pescara
Sul sito della Provincia non sono disponibili informazioni
sull'elaborazione del piano dei servizi e del piano di zona. Sul territorio provinciale sono stati approvati i piani dei seguenti ambiti territoriali: Pescara (relativo al territorio del Comune di Pescara), Montesilvano (relativo al territorio del comune di Montesilvano), Area metropolitana pescarese (comprendente 8 comuni), Vestina (18 comuni), Maiella-Morrone (18 comuni).

• Piacenza
Sul territorio provinciale sono stati approvati i seguenti piani di zona:
Piano di zona sociale 2002-2003 della Zona sociale Val Tidone, comprendente i comuni di Agazzano, Borgonovo Val Tidone, Calendasco, Caminata, Castel San Giovanni, Gazzola, Gragnano Trebbiense, Nibbiano, Pecorara, Pianello Val Tidone, Piozzano, Rottofreno, Sarmato, Ziano Piacentino.
Accordo di programma 2004 del Distretto Val Tidone.
Piano di zona sociale 2002-2003 della Zona sociale di Piacenza (Distretto Urbano), comprendente i comuni di Gossolengo, Piacenza, Podenzano, Ponte dell´Olio, Rivergaro, San Giorgio Piacentino, Vigolzone.
Accordo di programma 2004 della Zona sociale di Piacenza.
Piano di zona sociale 2002-2003 della Zona sociale della Val D'Arda, comprendente i comuni di Alseno, Besenzone, Cadeo, Caorso, Carpaneto Piacentino, Castell´Arquato, Castelvetro Piacentino, Cortemaggiore, Fiorenzuola d´Arda, Gropparello, Lugagnano Val d´Arda, Monticelli d´Ongina, Morfasso, Pontenure, San Pietro in Cerro, Vernasca, Villanova sull´Arda.
Accordo di programma 2004 della Zona sociale della Val D'Arda.
Piano di zona sociale 2002-2003 della Zona sociale della Montagna, comprendente i comuni di Bettola, Bobbio, Cerignale, Coli, Cortebrugnatella, Farini, Ferriere, Ottone, Travo, Zerba.
Accordo di programma 2004 della Zona sociale della Montagna.

• Pisa
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Pistoia
Sul sito della Provincia non sono disponibili informazioni sull'elaborazione del piano dei servizi e del piano di zona. Nell'ambito del territorio provinciale soono stati approvati i seguenti piani di zona:
Piano della Zona Socio-sanitaria Pistoiese 2002-2004, comprendente i Comuni di Pistoia, Abetone, Agliana, Cutigliano, Marliana, Montale, Piteglio, Quarrata, Sambuca Pistoiese, San Marcello Pistoiese e Serravalle Pistoiese.
Piano della Zona Socio-Sanitaria Valdinievole 2002-2004, comprendente i comuni di Buggiano, Chiesina Uzzanese, Lamporecchio, Larciano, Massa e Cozzile, Monsummano Terme, Montecatini Terme, Pescia, Pieve a Nievole, Ponte Buggianese, Uzzano.

• Pordenone
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Potenza
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Prato
Sul sito della Provincia non sono disponibili informazioni sull'elaborazione del piano dei servizi e del piano di zona. Nell'ambito del territorio provinciale sono stati approvati i seguenti piani di zona:
Piano Sociale di Zona Area Pratese 2002-2004, comprendente i comuni di Cantagallo, Carmignano, Montemurlo, Poggio a Caiano, Prato, Vaiano e Vernio. Clicca qui per scaricare il testo integrale in formato Pdf dal sito del Comune di Prato.

• Ragusa
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Ravenna
Sul sito della Provincia non sono disponibili informazioni sull'elaborazione del piano dei servizi e del piano di zona. Nell'ambito del territorio provinciale sono stati approvati i seguenti accordi di programma:
Accordo di programma 2004 della Zona sociale di Ravenna, comprendente i comuni di Cervia, Ravenna e Russi.
Accordo di programma 2004 della Zona sociale di Faenza, comprendente i comuni di Brisighella, Casola Valsenio, Castelbolognese, Faenza, Riolo Terme, Solarolo.
Accordo di programma 2004 della Zona sociale di Lugo, comprendente i comuni di Alfonsine, Bagnacavallo, Bagnara di Romagna, Conselice, Cotignola, Fusignano, Lugo, Massalombarda, San´Agata sul Santerno.

• Reggio Calabria
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Reggio Emilia
Nell'ambito del territorio provinciale sono stati approvati i seguenti piani di zona:
Piano di zona 2002 del Distretto di Castelnuovo ne' Monti, comprendente i comuni di Busana, Carpineti, Casina, Castelnovo ne´ Monti, Collagna, Ligonchio, Ramiseto, Toano, Vetto, Villa Minozzo.
Accordo di programma 2004 della Zona sociale di Castelnuovo ne' Monti.
Piano di zona 2002 del Distretto di Correggio, comprendente i comuni di Campagnola Emilia, Correggio, Fabbrico, Rio Saliceto, Rolo, San Martino in Rio.
Accordo di programma 2004 della Zona sociale di Correggio.
Piano di zona 2002 del Distretto di Guastalla, comprendente i comuni di Boretto, Brescello, Gualtieri, Guastalla, Luzzara, Novellara, Poviglio, Reggiolo.
Accordo di programma 2004 della Zona sociale di Guastalla.
Piano di zona 2002 del Distretto di Reggio Emilia, comprendente i comuni di Albinea, Bagnolo in Piano, Cadelbosco di Sopra, Castelnovo di Sotto, Quattro Castella, Reggio nell´Emilia, Vezzano sul Crostolo.
Accordo di programma della Zona sociale di Reggio Emilia.
Piano di zona 2002 del Distretto di Scandiano, comprendente i comuni di Baiso, Casalgrande, Castellarano, Rubiera, Scandiano, Viano.
Accordo di programma della Zona sociale di Scandiano.
Piano di zona 2002 del Distretto di Val d'Enza-Montecchio, comprendente i comuni di Bibbiano, Campegine, Canossa, Cavriago, Gattatico, Montecchio Emilia, Sant´Ilario d´Enza, San Polo d´Enza.
Accordo di programma della zona sociale di Val d'Enza-Montecchio.

• Rieti
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Rimini
Sul sito della Provincia non sono disponibili informazioni sull'elaborazione del piano dei servizi e del piano di zona. Nell'ambito del territorio provinciale sono stati approvati i seguenti accordi di programma:
Accordo di programma 2004 della Zona sociale di Rimini, comprendente i comuni di Bellaria-Igea Marina, Poggio Berni, Rimini, Sant´Arcangelo di Romagna, Torriana, Verucchio.
Accordo di programma 2004 della Zona sociale di Riccione, comprendente i comuni di Cattolica, Coriano, Gemmano, Misano Adriatico, Mondaino, Montecolombo, Montefiore Conca, Montegridolfo, Montescudo, Morciano di Romagna, Riccione, Saludecio, San Clemente, San Giovanni in Marignano.

• Roma
Il Comune di Roma ha approvato nel 2004 il primo Piano Regolatore Sociale, un documento programmatico triennale che definisce le politiche sociali del Comune di Roma per i prossimi tre anni. E' formato dal Piano Cittadino e da 19 Piani di Zona Municipali, nonché da 5 accordi di programma sottoscritti con le Asl romane. Obiettivo del piano è assicurare i livelli essenziali delle prestazioni sociali in tutto il territorio cittadino, ridurre le difficoltà e le disuguaglianze nell'accesso ai servizi e ampliare la platea dei beneficiari
degli interventi sociali.
Clicca qui per scaricare una Sintesi del Piano Regolatore Sociale in formato Pdf. Tutti i Piani di Zona Municipali possono essere scaricati dalla sezione del sito del Comune di Roma dedicata al Piano Regolatore Sociale.

• Rovigo
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Salerno
Sul sito della Provincia non sono disponibili informazioni sull'elaborazione del piano dei servizi e del piano di zona. Nell'ambito del territorio provinciale sono stati approvati i seguenti piani di zona:
Piano di Zona dei Servizi Sanitari e Socio-sanitari dell'Ambito Sociale Salerno 7, avente come Comune capofila Castellabate e costituito dai Distretti di Agropoli (14 comuni), Ascea (15 comuni), Cuccaro Vetere (4 comuni) e Camerota (5 comuni).
Piano di Zona per i servizi sociali e socio-sanitari dell'Agro Nocerino Sarnese, comprendente i comuni di Angri, Castel San Giorgio, Corbara, Nocera Inferiore, Nocera Superiore, Pagani, Roccapiemonte, San Marzano Sul Sarno, Sant'Egidio del Monte Albino, Sarno, San Valentino Torio, Scafati.
• Piano di Zona dei Servizi Socio Sanitari dell'Ambito S5 -Eboli, comprendente i comuni di Eboli (comune capofila), Battipaglia, Altavilla Silentina, Buccino, Campagna, Castelnuovo di Conza, Colliano, Contursi Terme, Laviano, Oliveto Citra, Palomonte, Postiglione, Ricigliano, Romagnano al Monte, San Gregorio Magno, Santomenna Serre, Sicignano degli Alburni,
Valva.

• Sassari
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Savona
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Siena
Nell'ambito del territorio provinciale sono stati approvati i seguenti piani di zona, consultabili sul sito della AUSL 7 di Siena:
Piano Sociale di Zona 2002-2004 della Zona Amiata Senese, comprendente i comuni di Abbadia San Salvatore, Castiglione d'Orcia, Piancastagnaio e Radicofani.
Relazione sociale 2002 della Zona Amiata Senese.

• Siracusa
Sul sito della Provincia non sono disponibili informazioni sull'elaborazione del piano dei servizi e del piano di zona. Nel territorio provinciale sono stati approvati i seguenti piani di zona:
Piano di Zona 2003-2005 del Distretto Socio-sanitario D48, comprendente i comuni di Siracusa, Buccheri, Buscemi, Canicattimi, Cassaro, Ferla, Floridia, Priolo, Palazzola, Solarino e Sortino.

• Sondrio
Sul sito della Provincia non sono disponibili informazioni sull'elaborazione del piano dei servizi e del piano di zona. Nella Provincia di Sondrio l'ambito territoriale di riferimento dei Piani di Zona coincide con i distretti sanitari. Pertanto sono stati approvati cinque Piani di Zona, corrispondenti ai Distretti di Sondrio (22 comuni, Sondrio capofila), Bormio, Tirano (12 comuni, Tirano capofila), Morbegno e Chiavenna.

• Taranto
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Teramo
Sul sito della Provincia non sono disponibili informazioni sull'elaborazione del piano dei servizi e del piano di zona. Nell'ambito del territorio provinciale sono stati approvati i seguenti piani di zona:
Piano di Zona dei Servizi Sociali 2003-2005 dell'Ambito Sociale 1 Tordino, comprendente i Comuni di Giulianova, Mosciano e Bellante (formato Zip).
Piano di Zona dei Servizi Sociali 2003-2005 dell'Ambito Sociale 2 Vibrata, comprendente i Comuni di Alba Adriatica, Ancarano, Colonnella, Controguerra, Corropoli, Martinsicuro, Nereto, S.Egidio, S.Omero, Torano, Tortoreto (formato Zip).
Piano di Zona dei Servizi Sociali 2003-2005 dell'Ambito Sociale 3 Fino Vomano, comprendente i Comuni di Arsita, Basciano, Bisenti, Canzano, Castellato, Castiglione M. Raimondo, Castilenti, Cellino Attanasio, Cermignano, Montefino, Penna S. Andrea (formato Zip).
Piano di Zona dei Servizi Sociali 2003-2005 dell'Ambito Sociale 4 Laga, comprendente i Comuni di Campli, Civitella del Tronto, Cortino, Rocca S. Maria, Torricella Sicura, Valle Castellana (formato Zip).
Piano di Zona dei Servizi Sociali 2003-2005 dell'Ambito Sociale 5 Teramo, comprendente il territorio del Comune di Teramo (formato Zip).
Piano di Zona dei Servizi Sociali 2003-2005 dell'Ambito Sociale
6 Gran Sasso, comprendente i Comuni di Castel Castagna, Castelli, Colledara, Crognaleto, Fano Adriano, Isola del Gran Sasso, Montorio al Vomano, Pietracamela, Tossiccia (formato Zip).
Piano di Zona dei Servizi Sociali 2003-2005 dell'Ambito Sociale
7 Costa Sud 1, comprendente i Comuni di Atri, Pineto e Silvi (formato Zip).
Piano di Zona dei Servizi Sociali 2003-2005 dell'Ambito Sociale
8 Costa Sud 2, comprendente i Comuni di Roseto degli Abruzzi, Notaresco e Morro d'Oro (formato Zip).

• Terni
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Torino
La Provincia di Torino sta elaborando il Piano Sociale Provinciale, che ha l'obiettivo di coordinare i Piani Sociali di Zona per migliorare la capacità di orientare le risorse sia governate direttamente dalla Provincia sia di competenza degli altri attori del territorio provinciale.

• Trapani
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Treviso
Sul sito della Provincia non sono disponibili informazioni sull'elaborazione del piano dei servizi e del piano di zona. Nell'ambito del territorio provinciale sono stati approvati i seguenti piani di zona:
Piano di Zona dei Servizi alla Persona e alla Comunità 2003-2005 dell'Unità Locale Socio-sanitaria 9, ripartito nei 5 Distretti Socio-sanitari di Treviso (3 comuni, di cui Treviso è il capofila), Paese (6 comuni, Paese capofila), Villorba (7 comuni, Villorba capofila), Oderzo (14 comuni, Oderzo capofila), Mogliano Veneto (7 comuni, Mogliano Veneto capofila).

• Trieste
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Udine
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Varese
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Venezia
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Verbania
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Vercelli
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Verona
Sul sito della Provincia non sono disponibili informazioni sull'elaborazione del piano dei servizi e del piano di zona. Sul territorio provinciale sono stati approvati i seguenti piani di zona:
Piano di Zona dell'ULSS 20 dell'Area minorile, relativo al territorio dell'AULSS 20 di Verona, che comprende 36 comuni distribuiti in 4 Distretti Socio-sanitari. I temi principali del Piano sono la tutela e il sostegno dell'infanzia e dell'adolescenza.

• Vibo Valentia
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

• Vicenza
Sul sito della Provincia non sono disponibili informazioni sull'elaborazione del piano dei servizi e del piano di zona. Nell'ambito del territorio provinciale sno stati approvati i seguenti piani di zona:
Piano di Zona dei Servizi alla Persona 2003-2005, relativo al territorio dell'Azienda Sanitaria ULSS 3, ripartito nel Distretto di Pianura (22 comuni, di cui Bassano del Grappa è il capofila) e nel Distretto di Montagna (8 comuni).
Piano di Zona dei servizi alla persona 2001-2003 dell'Azienda ULSS 4 Alto Vicentino, che comprende due Distretti socio-sanitari per un totale di 34 comuni.
Piano di Zona 2004-2006 relativo al territorio della ULSS 6, che comprende il Comune di Vicenza, i 10 comuni del Distretto Est, gli 8 comuni del Distretto Ovest, i 20 comuni del Distretto Sud-Est. Clicca qui per scaricare il testo integrale in formato Pdf.

• Viterbo
Per il momento non è stato possibile reperire
informazioni sui piani di zona nel territorio della provincia.

 

 



Website